Curling Club Lugano

Resoconto del Team Brancaleone

Buon risultato per il team Lugano Brancaleone, giunto quarto su dieci squadre al 3° Torneo delle Caneve Aperte di Cembra, in Trentino.  La squadra, composta da Elisabetta Vanetta, Gerry Bramati, Andrea Vanetta e Davide Nettuno (skip) ha inizialmente subito una sconfitta contro Chiasso Ladies+1 (7-9), quindi ha scalato la classifica con due vittorie ottenute contro Ascona Alfa Pro (11-1) e di misura nel derby contro Lugano Albonico (8-7). Nella partita finale tra primo e secondo è purtroppo giunta la seconda sconfitta (1-5), per mano dei padroni di casa del Cembra Mosaner, squadra in lizza per le prossime selezioni olimpiche. Si è così conclusa la seconda esperienza consecutiva del team al torneo delle Caneve Aperte (giunto al 5º posto lo scorso anno), in un contesto di sport ed enogastronomia caratterizzato da un'ottima organizzazione e calorosa accoglienza.

 

Resoconto del Team Lugano

Prima esperienza cembrana per il team Lugano composto da Valeria, Cristiana, Giulio, Giorgio e Fabrizio, che con 1 sola vittoria e 3 sconfitte hanno chiuso al 9° posto. Il team luganese ha affrontato nell'ordine la forte compagine Junior del Cembra 88 (persa soltanto all'ultimo sasso, 8 a 4), il team Chiasso Ladies+1 di Luca Romelli (vittoria convincente per 9 a 5), il team Lugano Brancaleone (sconfitta per 8 a 7) e all'ultimo turno il simpaticissimo team Bormio (sconfitta per 9 a 6). Torneo organizzato in modo impeccabile dagli Amici del Curling Club Cembra 88 e che si svolge a margine dell'evento enogastronomico più importante della regione, le "Càneve Aperte": un percorso di 9 tappe tra i gusti ed sapori del Trentino, in un'ambientazione davvero suggestiva, ovvero le cantine private dei cembrani, al quale hanno preso parte oltre un migliaio di persone festanti (e - al termine - anche un po' alticce). Il torneo non ha deluso le aspettative: esperienza davvero stupenda che non possiamo che raccomandare!